Blog | Palazzo Madama
Blog

Blog

catalogazione, progetti, tessuti / Venerdì, 25 Luglio, 2014

La raccolta di merletti di Palazzo Madama conta oltre cinquecento manufatti: pizzi di grandi dimensioni, bordure e entre-deux, capi di abbigliamento e accessori – ventagli, colletti, grembiuli, cuffie, fazzoletti.

Attraverso 110 pezzi della collezione, il catalogo offre un ampio percorso storico, dalla fine del XVI secolo all’Ottocento, illustrando con immagini di grande formato le caratteristiche delle tipologie sviluppate in centri produttivi italiani, francesi, fiamminghi, inglesi. Criticamente, le schede evidenziano spesso l’impossibilità di datazioni certe o del riconoscimento di un luogo esatto di produzione, in considerazione della circolazione e della permanenza nell’uso dei modelli, dei trasferimenti delle maestranze, della voluta imitazione a scopo commerciale e degli scarsi points de repère documentati. Analiticamente, evidenziano inoltre i frequenti rimaneggiamenti subiti dai manufatti, che ne rendono spesso difficoltosa la lettura. Nell’Ottocento, alla...

servizi educativi, socialmedia, stage, vita di museo / Sabato, 19 Luglio, 2014

Museo: l’azienda che non ti aspetti.

Durante le prime due settimane di luglio ho potuto partecipare all’esperienza di stage in collaborazione con Palazzo Madama a Torino. L’opportunità per me è stata davvero unica, considerando anche che abito a Ivrea e questo è stato il primo anno in cui il museo ha offerto un’occasione del genere a studenti non torinesi.
L’obiettivo della mia permanenza è stato di ideare un progetto di marketing, coordinato da Anna La Ferla e da Cristina Maritano, conservatrice per le arti decorative, per sponsorizzare – e, in qualche modo, far apprezzare a un pubblico giovane – la collezione di porcellana del museo.
Nonostante la difficoltà della sfida in sé, mi sono...

servizi educativi, socialmedia, stage, vita di museo / Sabato, 19 Luglio, 2014

Le due settimane di stage che ho avuto l'occasione di poter trascorrere all'interno di Palazzo Madama dal 1 al 14 luglio 2014 mi hanno fatto acquisire una certa consapevolezza, ben diversa dalle mie aspettative. L'esperienza in museo, infatti, è stata in primo luogo una sfida stimolante e per certi aspetti molto divertente che mi ha permesso di mettermi in gioco, buttarmi , sognare e talvolta azzardare.
La sfida che ci è stata lanciata da Anna La Ferla, responsabile dei servizi educativi, e Cristina Maritano, conservatrice e referente per le collezioni di arti decorative, era di trovare un modo per “ringiovanire” la porcellana pensando a progetti destinati al web e finalizzati a catturare l'attenzione di quello che viene definito il "non pubblico", ovvero coloro che...

Dover descrivere il mio tirocinio a Palazzo Madama in poche righe è davvero un'impresa difficile. Non solo perché le settimane tra la fine dello scorso novembre ed il mese di gennaio sono stati dei giorni intensi di lavoro ed attività frenetica, ma soprattutto perché è stato molto più di un semplice stage. Durante i due mesi e mezzo trascorsi al fianco della Dottoressa Carlotta Margarone, digital media curator e social media manger del museo, ho potuto osservare da vicino il funzionamento del museo ed i mille dettagli a cui è necessario prestare attenzione affinché i visitatore e gli utenti si sentano a...

catalogazione, mostre, porcellana, ricerca, vita di museo / Mercoledì, 2 Aprile, 2014

La città di Sèvres si trova a ovest di Parigi, dopo Boulogne-Billancourt, e si raggiunge dopo aver attraversato la Senna percorrendo il Pont de Sèvres. In questo luogo strategico, sulle rive del fiume e lungo la strada che porta a Versailles, nel 1756 fu aperta la Manifattura Reale delle Porcellane, che Madame de Pompadour, la favorita di Luigi XV, volle trasferire dal Castello di Vincennes, troppo lontano dalla sua residenza. Ancora oggi la manifattura funziona a pieno ritmo, e produce splendide porcellane ispirate sia al repertorio classico della fabbrica sia alle creazioni di artisti contemporanei. Il metodo di lavoro è ancora artigianale e visitare gli stabilimenti dove lavorano tornitori, riparatori, modellatori e pittori, è come fare un tuffo nel XVIII...

socialmedia, web / Sabato, 29 Marzo, 2014

Domani, 30 marzo, è l'ultimo giorno della #museumweek, la settimana che twitter dedica ai musei d'Europa. Il tema della giornata è #getcreative: un invito a tutti i follower e amici del museo ad essere creativi. Ecco  le nostre proposte:

- #getcreative con le parole: 140 caratteri per dirci cos'è per voi il museo

- #getcreative con le immagini: mandateci fotomontaggi, opere modificate, foto arricchite con filtri. Qui trovate immagini delle nostre collezioni

- #getcreative con un video: video vine per raccontarci il museo secondo voi

- #getcreative con la musica: dedicateci una playlist su #spotify!

- #getcreative con ironia: regalateci un #meme con le nostre opere, ve ne saremo grati! Qui trovate...

marketing, nuovi media, socialmedia, visitor studies, web / Giovedì, 27 Marzo, 2014

Cominciamo col dire che questo post è possibile solo grazie al supporto di LaMagnética , agenzia di marketing, e-business e consulenza per web e social media, che si è volontariamente offerta di regalare alla community i dati analizzati della settimana dedicata alla #museumweek. Seguiteli anche su Twitter @lamagnetica per tutti gli aggiornamenti e sul blog per aggiornamenti in inglese e approfondimenti statistici.

I dati vengono analizzati attraverso le API di Twitter e poi aggregati in cluster, ecco quello del primo giorno: scaricate qui la alta definizione

Ecco alcuni dati:

  • Tweet analizzati: 29.968
  • Profili...
marketing, nuovi media, socialmedia, vita di museo, web / Mercoledì, 26 Marzo, 2014

Ospitiamo in occasione dalla #MuseumWeek un testo di J. Ignacio Granero, storico dell'arte e autore del blog http://comunidad.iebschool.com/laculturasocial/ a proposito di Spotify, strumento che stiamo sperimentando da circa un anno.

Rispondi senza pensare: quale dei cinque sensi è il più importante per apprezzare un'esposizione?

Scommetto che gran parte di voi ha pensato alla vista come al senso principale in questo ambito audiovisuale. È proprio sulla vista, infatti, che i musei fanno leva nella loro politica di comunicazione, tramite la pubblicazione di contenuti visuali e immagini pubblicate nelle reti sociali. Nelle loro pagine Facebook, Twitter, Instagram ecc. i musei diffondono informazioni...

progetti, pubblico, ricerca, tessuti / Martedì, 25 Marzo, 2014

Torino è stata agli inizi del Novecento un centro di eccellenza per la moda. Le sue sartorie, modisterie e calzolerie hanno avuto un ruolo  trainante nell’economia cittadina fino agli anni Sessanta.

Palazzo Madama lancia il progetto Un secolo di moda per raccogliere notizie sui mestieri della moda torinese, creare un archivio condiviso e progettare nuove iniziative future.

Puoi contribuire segnalandoci abiti, cappelli, scarpe e accessori prodotti a Torino, conservati in famiglia o collezionati dagli appassionati del settore.

Cerchiamo anche testimonianze, fotografie e documenti: ogni tipo di materiale può essere utile per ritrovare momenti importanti della nostra memoria e per condividerli con le nuove generazioni.

Puoi partecipare compilando la scheda che trovi in sala e consegnandola alla biglietteria del museo.  

Oppure puoi scrivere direttamente al conservatore

...

Dal 24 al 30 marzo Twitter festeggia il suo ottavo anno di vita dedicando una settimana ai musei che, in tutta Europa, sono ormai una presenza viva e attiva sulla piattaforma: Sul blog di Twitter Italia si legge: "Per celebrare la ricchezza dei contenuti culturali attraverso Twitter, e dar vita a un’esperienza unica e coinvolgente che riunisca gli appassionati d’arte provenienti da tutta Europa, è nata la prima #MuseumWeek, la settimana dei musei su Twitter, che avrà luogo dal 24 al 30 marzo 2014."

Sono molti...

Pagine