mostre | Palazzo Madama
Blog

Categorie: mostre

mostre, web / Mercoledì, 19 Aprile, 2017

   E' online il video della conferenza "La Vercelli di Guala Bicchieri: una città in ascesa negli anni delle Crociate" tenuta da Alessandro Barbero a Palazzo Madama il 26 Gennaio 2017.
  Guarda il video.

Alessandro Barbero, docente di storia medievale e scrittore di successo, ha raccontato la Vercelli da cui prese le mosse il cardinale Guala Bicchieri.
Tra XII e XIII secolo Vercelli può essere considerata una grande città, secondo quelli che sono i parametri dell’epoca: raggiungerà infatti i quindici-ventimila abitanti all’inizio del Trecento, in corrispondenza dell’espansione demografica che caratterizza tutto il continente europeo; mercanti, notai e avvocati contribuiscono inoltre alla ricchezza di questo centro della pianura padana, all’interno delle cui mura un...

catalogazione, mostre, progetti, restauro, ricerca, vita di museo / Martedì, 21 Marzo, 2017

Le grandi abbazie medievali, le chiuse, le dimore nobiliari fortificate costituivano una rete all’interno della quale circolavano artisti, opere, uomini e idee. Proprio prendendo il potere su questo reticolato, nel Quattrocento i Savoia fondarono il loro regno, che conobbe, sotto il ducato di Amedeo VIII (1391-1440), la sua massima espansione e floridezza.
Le Alpi, barriera naturale e oggi linea di demarcazione fra Stati, costituivano allora, al contrario, la cerniera di unione fra questi territori.
Partendo da questi presupposti è nata la collaborazione tra musei che ha portato alla nascita del progetto Sculpture médiévale dans les Alpes.

Il progetto è frutto del lavoro congiunto di musei e istituzioni di tutela che operano nei territori dell’antica Savoia, oggi divisi...

mostre, progetti, ricerca / Martedì, 14 Marzo, 2017

Una delle opere più preziose e rare della raccolta D’Azeglio, il Rosario con Crocifissione e Assunzione della Vergine sulle due facce della croce, è partito quindici giorni fa per l’Inghilterra per partecipare a un’importante mostra al Fitzwilliam Museum di Cambridge. L’esposizione Madonnas & Miracles. The Holy Home in Renaissance Italy (7 marzo-4 giugno 2017) indaga la devozione religiosa in ambito familiare e domestico, presentando ceramiche, gioielli, libri, sculture e dipinti legati alla sfera spirituale nelle famiglie italiane del XV-XVI secolo, con l'attenzione rivolta a tutti gli strati sociali. Si tratta di un percorso tra storia dell’arte e storia della cultura che nasce da un apposito progetto di ricerca su questi temi coordinato dall’Università di Cambridge e finanziato dall’Unione Europea.
Il rosario di Palazzo...

mostre, ricerca / Martedì, 25 Ottobre, 2016

L’arte medievale è una componente costitutiva dell'identità culturale europea. Dalla produzione orafa dell’epoca delle grandi migrazioni alle magnifiche creazioni del Tardo Gotico, dal Rinascimento carolingio a quello del Quattrocento italiano, la varietà straordinaria dell’arte medievale continua ad affascinare i cittadini dell’Europa che vi riconoscono le radici della loro identità.
La nascita di diversi musei dedicati all'arte medievale tra la seconda metà dell’Ottocento e l’inizio del Novecento è il segno del gusto per la civiltà di quel periodo. Queste istituzioni sono oggi depositarie della missione cruciale di continuare a rinnovare la conoscenza del Medioevo e di migliorare e preservare il fascino di questa epoca attraverso azioni che rendano il patrimonio culturale accessibile a una parte sempre più ampia della popolazione, con particolare attenzione alle giovani generazioni.
Il Museo Nazionale del Bargello (Firenze, Italia), il Musée de Cluny (Parigi, Francia...

catalogazione, mostre, porcellana, ricerca, vita di museo / Mercoledì, 2 Aprile, 2014

La città di Sèvres si trova a ovest di Parigi, dopo Boulogne-Billancourt, e si raggiunge dopo aver attraversato la Senna percorrendo il Pont de Sèvres. In questo luogo strategico, sulle rive del fiume e lungo la strada che porta a Versailles, nel 1756 fu aperta la Manifattura Reale delle Porcellane, che Madame de Pompadour, la favorita di Luigi XV, volle trasferire dal Castello di Vincennes, troppo lontano dalla sua residenza. Ancora oggi la manifattura funziona a pieno ritmo, e produce splendide porcellane ispirate sia al repertorio classico della fabbrica sia alle creazioni di artisti contemporanei. Il metodo di lavoro è ancora artigianale e visitare gli stabilimenti dove lavorano tornitori, riparatori, modellatori e pittori, è come fare un tuffo nel XVIII...

mostre, nuovi media, socialmedia, stage, vita di museo / Martedì, 15 Ottobre, 2013

«Sto aprendo le casse della mia biblioteca. Già. Dunque non è ancora disposta sugli scaffali, ancora non ravvolge la lieve noia dell’ordine. Né io posso incedere lungo le sue file schierate, per passarle in rivista al cospetto di un benevolo uditorio. Lorsignori non hanno a temere tutto questo. Devo pregarli di seguirmi nel disordine delle casse aperte, nell’aria satura di polvere di legno, sul pavimento coperto di brandelli di carta, tra le pile di volumi appena riportati alla luce dopo due anni di tenebra, per poter in qualche misura condividere fin dall’origine lo stato d’animo, niente affatto elegiaco, teso e ansioso piuttosto, che essi suscitano in un autentico collezionista. Poiché tale è colui che a lorsignori parla – tutto sommato non parlando d’altro che di sé stesso. Non sarebbe forse da presuntuosi enumerare qui, ostentando un’apparente obiettività e spassionatezza, gli esemplari o le sezioni più importanti di una biblioteca, o esporre la storia del suo...

mostre, stage, visitor studies, vita di museo / Mercoledì, 8 Maggio, 2013

Il 18 dicembre del 2012 ho iniziato il tirocinio formativo della Laurea Magistrale in Storia dell’Arte presso il Museo di Arte Antica - Palazzo Madama - in occasione della mostra Tesori del patrimonio culturale albanese. La mostra si è spostata a Torino, dopo essere stata inaugurata a Roma nel mese della celebrazione del centenario dell’Indipendenza albanese. Il mio coinvolgimento in quest’attività è stato possibile grazie alla collaborazione tra l’ente museale e l’Università degli Studi di Torino.

Questa opportunità mi ha permesso di avere un’esperienza pratica e diretta dei concetti teorici appresi durante le ricerche fatte per la mia tesi triennale. Il mio lavoro di tesi riguardava, infatti, la storia dei musei in Albania...

mostre, nuovi media, teatro, vita di museo / Lunedì, 24 Settembre, 2012
 
 Intervista raccolta da Noah Khoshbin e Matthew Shattuck

  

RobertWilson©Hsu-Ping

Questa non è la prima volta che sta dietro a una telecamera. Mi può raccontare qualcosa dei suoi primi esperimenti negli anni ’70? 

In realtà avevo già realizzato un film a metà degli anni ’60, “The House”, ma non pensavo alla pellicola come al mio mezzo espressivo principale. Negli anni ’70, con l’avvento del video, ho cominciato a...

mostre, pubblico, ricerca, visitor studies, vita di museo / Giovedì, 23 Febbraio, 2012

Sarà l’Italia ha voluto facilitare nei visitatori il sorgere di un senso di immersione nel passato basato su un allestimento storicamente fedele e una serie di informazioni  e opportunità di interazione aggiuntive.

Le risposte date dagli intervistati hanno fatto emergere come l’estetica della ricostruzione abbia riscosso un elevato livello di consenso: essa è infatti stata notevolmente apprezzata dal 91% degli 85 visitatori a cui è stata posta questa domanda.

[caption id="attachment_398" align="alignleft" width="300" caption="L'estetica della ricostruzione dell'aula del Senato è stato l'elemento più apprezzato dagli intervistati"]...

mostre, pubblico, ricerca, visitor studies, vita di museo / Giovedì, 23 Febbraio, 2012

La risposta del pubblico all’allestimento di una mostra si articola sia attraverso una serie di comportamenti visibili, sia attraverso una personale elaborazione degli stimoli che vengono offerti dall’ambiente espositivo: questa costruzione di significato – che può essere influenzata dalle proprie conoscenze pregresse, dal contesto sociale in cui avviene l’esperienza e dalle motivazioni alla base della visita-  non è solitamente percepibile attraverso la sola osservazione dei comportamenti, ed è perciò necessario instaurare un dialogo diretto con i visitatori.

Data questa premessa, nel periodo compreso fra il 13 e il 26 dicembre 2011 è stato dunque proposto alle persone in uscita da Palazzo Madama di partecipare a un’intervista strutturata; essa ha avuto prevalentemente lo scopo di indagare:

- il tipo di coinvolgimento...

Pagine