scuola secondaria di I e II grado | Palazzo Madama
Scuole

scuola secondaria di I e II grado

11-18 anni

 

IL PALAZZO

SCAVANDO S’IMPARA: LA STORIA DEL PALAZZO

Palazzo Madama è l’unico luogo della Città in cui è possibile osservare la complessa stratificazione dei vari livelli di insediamento che si sono susseguiti dall’epoca romana al Settecento. Un laboratorio per sperimentare le tecniche di scavo e di documentazione di piccoli reperti fornirà ai ragazzi gli strumenti per scoprire il sito archeologico di Palazzo Madama. Situato in corrispondenza dell’antica porta romana visibile grazie a una passarella in vetro, nello scavo archeologico i ragazzi individueranno le tracce dell’intera storia della Città e le diverse fasi di trasformazione del palazzo che da porta romana diventò castello medievale e poi residenza barocca.

 

DIETRO LA FACCIATA

“Uno dei più bei scaloni del mondo”: così un viaggiatore francese del Settecento definisce l’opera di Filippo Juvarra per Palazzo Madama, di cui nel 2018 ricorrono i 300 anni dell’inizio dei lavori di costruzione. Al centro della trasformazione del castello, Madama Reale ormai quasi ottantenne, si allinea al gusto del figlio in una competizione che porterà alla realizzazione della ariosa e monumentale facciata/scalone. L’architettura di Juvarra permette agli studenti di assaporare le trasformazioni di gusto della capitale a inizio Settecento, di cogliere l’uso degli ordini classici e del rapporto tra parete e finestra, di comprenderne le funzioni all’interno del cerimoniale di corte.

 

LE COLLEZIONI

SULLE TRACCE DI CARAVAGGIO: LUCE E OMBRA CON I SUOI SEGUACI

Caravaggio è stato maestro rivoluzionario nel rappresentare la realtà. I dipinti dei suoi seguaci (Orazio Gentileschi, Mathias Stomer e Giovanni Ricca) permettono di esplorare la sua lezione e di comprenderne le ripercussioni che ebbe sui pittori del Nord e del Sud Europa nel corso del Seicento: colore e uso della luce con effetti drammatici saranno i temi su cui rifletteranno gli studenti. In laboratorio collaborando a coppie realizzeranno ritratti di profilo in cui grazie agli sfondi diversi apprenderanno gli effetti dati dal colore/luce o dal nero.

 

LA PIAZZA, IL PALAZZO, IL TEATRO. SPETTACOLI PER IL POPOLO, SPETTACOLI PER IL RE  - in collaborazione con il Teatro Regio di Torino -

Nella cornice di Palazzo Madama, tra gli stucchi e gli affreschi delle sale del primo piano, i ragazzi si immergeranno nell’atmosfera raffinata della corte: il dipinto con la veduta del Teatro Regio e l’ascolto di brani di musica dell’epoca avranno come contrappunto le vivaci scene popolaresche di Giovanni Michele Graneri che marcheranno le tappe di un percorso teso alla scoperta dei protagonisti del mondo dello spettacolo in epoca barocca. Il percorso proseguirà con la visita guidata “dietro le quinte” del Teatro. Prenotazioni dal 15 ottobre: tel. 011.8815.209; scuolallopera@teatroregio.torino.it

 

I COLORI DEL MEDIOEVO

Il percorso permette di conoscere i materiali che sono stati utilizzati per secoli dai pittori e interpretare i significati di colori e oggetti simbolici. Dalle vetrate policrome ai dipinti su tavola, agli affreschi, alle miniature: attraverso una selezione di alcune opere del museo di epoca medievale e rinascimentale e il contenuto di una valigia misteriosa faranno entrare i ragazzi in diretto contatto con l’antico e vasto mestiere dei pittori vissuti tra Trecento e Quattrocento.

 

IL RITRATTO

Un percorso per provare a utilizzare l’arte come momento di conoscenza di sé: una serie di ritratti di epoche diverse introducono ai cambiamenti avvenuti nel modo di rappresentare la figura umana tra Medioevo e Settecento. Partendo dagli altari medievali si passa al ritratto come genere autonomo, analizzando il misterioso uomo raffigurato da Antonello da Messina, per proseguire con il ritratto celebrativo di grandi dimensioni dei sovrani dell’Ancien Régime, e terminare con il gusto intimo e borghese che caratterizza le preziose miniature di Sette e Ottocento, più vicino alla nostra quotidiana esperienza di fotografi in erba. L’attività si conclude in laboratorio dove i ragazzi si cimentano nella realizzazione di un ritratto assecondando i diversi stimoli ricevuti durante il percorso.

 

MOSTRE TEMPORANEE

MADAME REALI: CULTURA E POTERE DA PARIGI A TORINO (dal 21 dicembre 2018). La mostra presenta la vita di due donne che governano il ducato di Savoia costruendo la propria immagine di regnante. Il percorso affronterà il tema del ritratto ufficiale e della creazione di veri e propri marchi in cui oggetti simbolici e motti rivelano la personalità, il temperamento e le aspirazioni della titolare. I ragazzi si immergeranno in una modalità comunicativa molto attuale e saranno chiamati a costruire il proprio marchio, prendendo spunto da esempi antichi: forti come il diamante di Cristina o gentili come il fiore di Maria Giovanna Battista?

NOTRE-DAME DE PARIS (marzo - giugno 2019)
I frammenti di tre grandi sculture realizzate tra il 1210 e il 1250 per la cattedrale di Notre-Dame di Parigi permettono di scoprire la prima stagione del gotico francese nelle sue dimensioni monumentali. Quasi a fare da contrappunto, si analizzeranno i preziosi avori delle collezioni del museo che illustrano la persistenza di alcuni modelli inaugurati nel periodo precedente. 

 

IL GIARDINO

ATTIVITÀ CON IL CURATORE BOTANICO 

Botanica e agronomia, alimentazione e erboristeria sono alcune delle materie che è possibile approfondire attraverso il riconoscimento, l’osservazione e lo studio delle numerose piante coltivate nell’Hortus (orto), Viridarium (frutteto e boschetto) e Iardinum domini (Giardino del Principe). Autunno, inverno, primavera, estate: in tutte le stagioni si può lavorare a contatto con la natura.

 

OFFICINA DEL PROFUMO secondaria I grado (ottobre-novembre e marzo-giugno)

Fiori o foglie, radici o cortecce: tutte le parti delle piante nascondono essenze profumate che in natura servono per la loro sopravvivenza e noi sfruttiamo per allietare il nostro olfatto. Il percorso si svolge interamente in giardino alla scoperta delle piante da profumo e dei principali impieghi in erboristeria, profumeria e alimentazione con prove pratiche che, secondo la stagione, variano  dall’uso dei petali di rosa o di violetta, a quello della radice di Iris e alle foglie delle principali aromatiche mediterranee. 

 

IL GIARDINIERE BIOLOGICO  secondaria II grado (ottobre-maggio)

Per imparare a fare il giardiniere è necessario attuare correttamente e in modo naturale le tecniche di coltivazione. Questo percorso consente di mettere in pratica le principali nozioni e tecniche di giardinaggio in un contesto privilegiato quale il giardino storico di Palazzo Madama: una visione d’insieme del giardino naturale consente di conoscere la gestione di alberi e arbusti, frutti e rose. È possibile abbinare al percorso uno o più laboratori dedicati a: 

  • fertilizzazione e miglioramento del terreno
  • potatura 
  • difesa naturale dalle malattie

 

 

INFORMAZIONI GENERALI
Durata
: 90 minuti (ogni attività comprende percorso di visita e laboratorio)
Costo: € 75 per ogni gruppo classe 

Prenotazioni:  tel. 011.4436999 (da lunedì a venerdì, orario 9,30-13 e 14-16) madamadidattica@fondazionetorinomusei.it 

 

 

Potrebbe interessarti anche...