Viaggio tra affascinanti erbari, meravigliosi dipinti e strabilianti cere: le collezioni botaniche del Museo di Storia Naturale di Firenze. Conferenza | Palazzo Madama
Eventi & Mostre / Palazzo Madama

Palazzo Madama

Viaggio tra affascinanti erbari, meravigliosi dipinti e strabilianti cere: le collezioni botaniche del Museo di Storia Naturale di Firenze. Conferenza

Con Chiara Nepi, Università di Firenze

17 Febbraio 2016

La sezione di Botanica del Museo di Storia Naturale dell’Università di Firenze è sede del più grande erbario italiano. Con i suoi 5 milioni di campioni di piante essiccate esso si colloca tra i primi 10 erbari al mondo, con importanti raccolte che vanno dal XVI secolo fino ai giorni nostri. L’Erbario è un fondamentale strumento di studio, incrementato ogni anno e consultato da specialisti di tutto il mondo per le loro ricerche. Accanto a questa collezione, tuttavia, nella sezione si conservano altri importanti reperti, più vicini al mondo dell’arte che a quello scientifico, in quanto comprendono dipinti di nature morte e centinaia di modelli in cera, una selezione dei quali è esposta nella mostra ‘Eccentrica Natura’. I dipinti, tutti realizzati tra XVII e XVIII secolo, raffigurano perlopiù frutti e ortaggi e sono opera soprattutto di Bartolomeo Bimbi, ma anche di altri importanti pittori dell’epoca, come Filippo Napoletano e Bartolomeo Ligozzi. Le cere costituiscono una collezione veramente unica al mondo e comprendono frutti e piante in vaso a grandezza naturale, oltre a tavole didattiche su cui sono riprodotti esempi di anatomia vegetale, processi fisiologici e patologici di alcune piante. La conferenza illustrerà l’importanza anche attuale di tutte queste collezioni, la loro particolarità e bellezza, in una sorta di viaggio virtuale all’interno della sezione di Botanica di Firenze.

Laureata in Scienze Agrarie presso l’Università di Firenze e Dottore di Dottore di Ricerca in Biosistematica Vegetale, dal 1988 Chiara Nepi è Conservatore della Sezione di Botanica del Museo di Storia Naturale dell’Università di Firenze. Singolarmente e in collaborazione con altri ricercatori si è occupata della raffigurazione delle piante nell'arte, della loro identificazione e significato. Ha svolto e svolge attività seminariali nell’ambito dei corsi di Museologia Naturalistica dell’Università di Firenze e di quella di Siena.

Palazzo Madama / Informazioni

Orari

Mercoled' 17 febbraio, ore 18

Biglietti

Ingresso libero fino a esaurimento posti

Dove si trova
Palazzo Madama