Crocifissione | Palazzo Madama
Collezioni

Crocifissione

Autore
Ferrari Defendente
Titolo opera
Crocifissione
Soggetto
Crocifissione/figure
Anno
c. 1518-1523
Dimensioni
Altezza 77 cm
Larghezza 51 cm
Profondità 1 cm
Materiale e Tecnica
tecnica mista su tavola
Inventario
0514/D
Definizione
dipinto
Completezza informazioni
100%

Il dipinto è uno dei vertici della lunga carriera pittorica di Defendente Ferrari. Le figure in primo piano spiccano per la sfolgorante accensione cromatica contro il cielo freddo blu cobalto, striato da nubi filiformi, che va incupendosi verso l’alto. La pittura, di piccole dimensioni, svela la maestria del pittore nei dettagli: le infinite lumeggiature sui capelli della Maddalena ai piedi della croce, le piccole lacrime negli occhi delle pie donne, i punti di bianco sui dentini che si intravedono tra le labbra dischiuse di Cristo, i riflessi metallici sulle armature dei soldati, i dettagli macabri del Golgota.
I riferimenti cronologici per la tavola si collocano idealmente tra il 1518, data della piccola Natività Abegg, e il 1523, data del prezioso trittico conservato nella Galleria Sabauda di Torino. Lo stesso tema iconografico della Crocifissione affollata su un'ampia apertura di paesaggio sarà ripetuto da Defendente in grandi dimensioni su una tavola proveniente dalla collezione Pensa di Marsaglia e oggi conservata presso il Museo Civico "Antonino Olmo" di Savigliano.

Racconta la tua storia
+

Le Vostre Storie

Condividi la tua esperienza e raccontaci le curiosità, gli aneddoti e le emozioni che ti legano a quest'opera.

Bibliografia
Mallé L., Palazzo Madama in Torino. Le collezioni d'arte, Tipografia Torinese Editrice 1970, pp. 56-57
Berenson B., Italian pictures of the Renaissance. Central Italian and North Italian Schools, 1968, v. I p. 104
Brizio A. M., La pittura in Piemonte dall'età romanica al Cinquecento, 1942, pp. 62, 199
Gotico e Rinascimento in Piemonte, 1939, p. 83
Il Tesoro della Città. Opere d'arte e oggetti preziosi da Palazzo Madama, catalogo della mostra (Stupinigi), a cura di S. Pettenati e G. Romano, Torino 1996, p. 19
Romano G., Restauri in Piemonte 1968-1971, 1971, pp. 46-47
Mallé L., Museo Civico d'Arte Antica. I dipinti, 1963, pp. 61-62
Mallé L., Le arti figurative in Piemonte, dalla preistoria al Cinquecento, Riv-Skf off. Villar Peruja [1973], p. 150
Mallé L., Le arti figurative in Piemonte dalle origini al periodo romantico, 1961, p. 173
Berenson B., North Italian Painters of the Renaissance, 1907, p. 207
Brizio A.M., L'Arte. Defendente Ferrari da Chivasso, 1924, pp. 227, 236, 238, 246
Berenson B., Italian pictures of the Renaissance, 1932, p. 189
Berenson B., Pitture italiane del Rinascimento, 1936, p. 163
Galetti U./ Camesasca E., Enciclopedia della Pittura Italiana, 1951, v. I p. 916
Barbavara G.C., Arte Sacra. Brevi notizie su due Antichi Pittori Piemontesi (Defendente De Ferrari da Chivasso e Gandolfino de Roretis da Asti), 1898, p. 25
Toesca P., Torino, 1911, p. 137
Marangoni G., Emporium. Arte retrospettiva: Defendente De Ferrari da Chivasso, 1916, p. 427
Gabrielli N., Rivista di Storia Arte Archeologia. Bollettino della sezione di Alessandria della R. Deputazione Subalpina di Storia Patria. La mostra del gotico e del rinascimento in Piemonte, 1938, pp. 522-523
Viale V., Defendente Ferrari di Chivasso, 1954, p. 8
Viale V., Studies in the History of Art dedicated to William E. Suida on his eightieth birthday. Schedule su Defendente Ferrari, 1959, p. 231 nota 5
Natale V., Piemontesi e Lombardi tra Quattrocento e Cinquecento, 1989, p. 113
Dizionario enciclopedico Bolaffi dei pittori e degli incisori italiani dall'XI al XX secolo. Ferrari, Defendente, 1973, v. IV p. 372
Perosino M., La pittura in Italia. Il Cinquecento. Ferrari, Defendente, 1988, v. II p. 712
Caramellino C., Antiche botteghe di artisti di Chivasso, 1994, p. 67
Brizio A.M., Bollettino della Società Piemontese di Archeologia e Belle Arti. Aggiunte e rettifiche agli elenchi delle pitture piemontesi, 1934, p. 57
Palazzo Madama. Guida, Editris duemila 2011, p. 68