quadrante solare | Palazzo Madama
Collezioni

quadrante solare

Autore
arte italiana
Anno
XVII/XVIII
Dimensioni
Altezza 25,4 cm
Larghezza 14 cm
Lunghezza 13 cm base cm
Larghezza 11,5 cm base cm
Materiale e Tecnica
alabastro
Inventario
0269/PM
Definizione
quadrante solare
Completezza informazioni
60%
Descrizione

quadrante solare costruito in alabastro. Su di una base quadra, uno stelo cilindrico sopporta un poliedro a dodici facce variamente incise con segni di meridiane. (Vedere sul retro una relazione tecnica del dott. Bargoni).

Quadrante solare poligonale.
Si tratta di un quadrante solare costruito su di un dodecaedro ( 12 facce pentagonali) indicante le ore cosiddette antiche o italiche. Vale a dire che l'ora 24 .ma corrisponde a 30 minuti dopo il tramontare del sole e l'ora 12 .ma a 30 minuti prima del levare del sole. In tal caso le 12 ore in cui era diviso il giorno sono ore disuguali, più lunghe d'estate e più corte d'inverno. Purtroppo il quadrante composto di tavolette di alabastro è stato ricomposto senza tener conto della loro giusta collocazione (orientamento). Pertanto si è preveduto con tavola allegata ad indicare come dovrebbe essere correttamente ricomposto il quadrante. Si aggiunga che anche gli stili sono stati manomessi per cui diventa praticamente impossibile un calcolo che permetta con esattezza di individuare per quale latitudine esso è stato costruito. Molto grossolanamente si può ritenere che esso debba corrispondere ad una latitudine di circa 40°, il che farebbe presumere che il quadrante, certamente italiano fine XVII principio XVIII sec, è stato costruito per la città di Roma. 12/10/1973. Bargoni.
(Donazioni prat. 6/1975).
Costruttore: anonimo, probabilmente italiano. Orologio solare con quadrante costruito in alabastro (restauri). Su di una base quadra, uno stelo cilindrico regge un poliedro a due facce incise con tracciati d'orologi a sole orizzontali e verticale.

Racconta la tua storia
+

Le Vostre Storie

Condividi la tua esperienza e raccontaci le curiosità, gli aneddoti e le emozioni che ti legano a quest'opera.

Bibliografia
La misura del tempo. Dall'orologio solare all'orologio atomico, 1988, p. 81
Museo Civico d'Arte Antica di Torino. Acquisti e doni 1971-2001, p. 178