Caricamento pagina...

Ritorno a casa. Il cofano ritrova smalto

  • Evento
  • 28 Marzo 2024 - 1 Gennaio 2025
1200X800 NEW

Il crowdfunding per portare a Palazzo gli smalti del cofano di Guala Bicchieri

 

Palazzo Madama ha oggi una grande occasione: acquisire cinque smalti di Limoges che originariamente decoravano il retro del cofano del cardinale Guala Bicchieri – capolavoro del nostro museo e del gotico europeo – , verosimilmente trafugati da quest’opera nel corso del XVIII secolo quando si trovava nella chiesa di Sant’Andrea di Vercelli, poi confluiti in una collezione privata in Francia e ora in vendita presso una galleria antiquaria di Parigi. Per evitare che questi preziosi frammenti vadano nuovamente dispersi, vorremmo riportarli in Piemonte e ricongiungerli al cofano da cui sono stati sottratti secoli fa.

GUIDA ORIZZONTALE

Gli smalti

 

I cinque smalti, in rame dorato e smalto champlevé (di colore blu, verde, bianco), erano originariamente fissati al retro del cofano, oggi completamente spoglio, e occupavano gli spazi tra i vari medaglioni figurati, anch’essi perduti. Questa acquisizione permetterebbe così di riposizionarli sul nostro prezioso scrigno, restituendo a quest’opera una parte del suo decoro perduto.

Un capolavoro a Palazzo Madama

 

Il cofano di Palazzo Madama rappresenta un unicum nell’ambito dell’arte medievale:  per la qualità straordinaria dei suoi smalti e della serratura con figure fantastiche in rame sbalzato – giudicata da sola uno dei massimi capolavori dell’oreficeria del Duecento; per la ricchezza del suo decoro: con i nove medaglioni in rame traforato del lato frontale raffiguranti combattimenti di animali, e gli otto sui fianchi dedicati a scene cortesi e profane descritte con estrema raffinatezza e precisione naturalistica; e perché al mondo esiste solo un altro cofano di Limoges di queste dimensioni e di questa tipologia - nella cattedrale di Aquisgrana -, un’opera tuttavia più tarda e molto rimaneggiata in età moderna.

 

Il Cardinale Guala Bicchieri

 

Il cofano di Palazzo Madama rappresenta un unicum anche per il valore storico che riveste, dal momento che il suo proprietario, il cardinale Guala Bicchieri (Vercelli 1160 ca - Roma 1227), fu uno degli uomini politici più influenti del suo tempo, protagonista di missioni diplomatiche cruciali in Italia e in Europa per conto del pontefice Innocenzo III, che giunse a nominarlo reggente del regno di Inghilterra dopo la morte del sovrano Giovanni Senza Terra, incarico che ricoprì tra il 1216 e il 1218.

L’importanza di quest’opera risiede anche nell’essere parte di una ricca collezione – costituita dal cardinale nel corso dei suoi continui viaggi attraverso l’Europa, – che contava 104 paramenti liturgici, 80 oreficerie, 8 opere de l’Oeuvre de Limoges, 70 anelli e 130 manoscritti, molti miniati: una raccolta di cui sono eccezionalmente sopravvissute una decina di opere, oggi divise tra Palazzo Madama, il Museo Leone di Vercelli, il Castello Sforzesco di Milano e la Biblioteca Nazionale di Torino. La ricchezza di questa collezione, insieme alle importanti committenze del cardinale – la fondazione dell’abbazia di Sant’Andrea di Vercelli nel 1219 e la realizzazione di un ciclo di affreschi per l’abside della chiesa di San Martino ai Monti a Roma – permettono di annoverare Guala nella ristretta rosa di quegli ecclesiastici di inizio Duecento che furono insieme grandi collezionisti di oggetti preziosi e committenti di importanti fondazioni religiose.

Screenshot 2024-03-22 104051
Conferenza di Alessandro Barbero: La Vercelli di Guala Bicchieri
lunette verceil fig 1 autre version
Lunetta del portale sinistro della basilica di Sant’Andrea (1230 circa): il cardinale Guala Bicchieri offre il modello della basilica a sant’Andrea.

Come donare per entrare a far parte della storia di Palazzo Madama

 

Per tutte queste ragioni, vi chiediamo di aderire al nostro progetto e di aiutarci a riportare in Italia i cinque smalti del cofano di Guala Bicchieri, nel museo che conserva il capolavoro delle sue raccolte artistiche.

Dobbiamo raccogliere la somma di 50mila euro per acquistare i cinque smalti e ricongiungerli al cofano.

Ogni contributo è importante e grazie al tuo sostegno entrerai a far parte della storia millenaria di Palazzo Madama.

 

SFONDO NEUTRO

DONA ORA!

Abbiamo già raccolto le prime donazioni, ma la strada è ancora lunga! Aiutaci anche tu a riportare a casa gli smalti!
ROADMAP TEMPLATE 3-2
12 aprile: ABBIAMO RACCOLTO 9.940 €, AIUTACI ANCHE TU!

Reward per i donatori

 

Se vorrai sostenerci per far tornare a gli smalti del cofano a Palazzo Madama, potrai beneficiare di una serie di ricompense.

 

DONAZIONI DA 15 A 49 EURO

  • Il tuo nome comparirà sul donor wall digitale.

DONAZIONI DA 50 A 99 EURO

  • Il tuo nome comparirà sul donor wall digitale.
  • Il tuo nome sarà pubblicato sulla rivista di Palazzo Madama.
  • Avrai diritto all'ingresso alle collezioni permanenti per 2 persone mostrando la ricevuta della donazione in biglietteria fino al 31 dicembre 2024.

DONAZIONI DA 100 A 499 EURO

  • Il tuo nome comparirà sul donor wall digitale.
  • Il tuo nome sarà pubblicato sulla rivista di Palazzo Madama.
  • Pass annuale che ti dà diritto all'ingresso gratuito alle collezioni permanenti per due persone con validità 12 mesi dalla data di emissione.

DONAZIONI DA 500 A 999 EURO

  • Il tuo nome comparirà sul donor wall digitale.
  • Il tuo nome sarà pubblicato sulla rivista di Palazzo Madama.
  • Pass annuale che ti dà diritto all'ingresso gratuito alle collezioni permanenti per due persone con validità 12 mesi dalla data di emissione.
  • Visita guidata in orario museale con Simonetta Castronovo, conservatrice vetri, avori, smalti, oreficeria, metalli e cuoi; medagliere e codici miniati di Palazzo Madama.

DONAZIONI OLTRE 1.000 EURO

  • Il tuo nome comparirà sul donor wall digitale.
  • Il tuo nome sarà pubblicato sulla rivista di Palazzo Madama.
  • Il tuo nome sarà inciso sul donor wall posto accanto all'opera esposta in museo.
  • Pass annuale che ti dà diritto all'ingresso gratuito alle collezioni permanenti per due persone con validità 12 mesi dalla data di emissione.
  • Visita guidata fuori orario con il Direttore di Palazzo Madama, prof. Giovanni Carlo Federico Villa.

La tua donazione è fiscalmente detraibile

 

La tua donazione può beneficiare dei vantaggi fiscali previsti dall’Art Bonus, la norma che consente un credito d'imposta del 65% in tre anni dell'importo donato a titolo di erogazione liberale a favore di Fondazione Torino Musei: quindi se doni 100 €, ti verranno riconosciuti 65 € di credito d'imposta e la tua spesa effettiva sarà di soli 35 €.

 

 

Per maggiori informazioni sui benefici fiscali
VAI

Scopri di più su questo capolavoro e la sua storia

 

Una gallery video per svelare tutti i segreti del cofano di Guala Bicchieri e dei suoi smalti: dopo averli guardati non potrai non appassionarti alla nostra causa!

CoverVideoGuala

Il cofano del Cardinale Guala Bicchieri

Simonetta Castronovo, conservatrice vetri, avori, smalti, oreficeria, metalli e cuoi; medagliere e codici miniati di Palazzo Madama, ci fa una radiografia completa di questo capolavoro.

GUALA BICCHIERI – VILLA copia

Il messaggio del direttore, prof. Giovanni Carlo Federico Villa

Ogni contributo è importante e grazie al tuo sostegno entrerai a far parte della storia millenaria di Palazzo Madama.

GUALA BICCHIERI – CHIMICO copia

L'analisi chimica degli smalti

Il chimico Angelo Agostino è stato a Parigi su indicazione del museo per verificare che la composizione chimica degli smalti oggetto del crowdfunding fosse compatibile con quella delle decorazioni presenti sul cofano di Guala Bicchieri

Il Donor Wall digitale

 

La nostra più sincera gratitudine va a tutti i donatori che stanno contribuendo a riportare casa gli smalti.

BT240107_005_ARM__RVB Hdef – orizzontale

DONOR WALL

Grazie a tutti i donatori!